Formazione Giuria Young

Tutti i 700 studenti  partecipanti alla giuria ‘Young’ beneficeranno di un percorso didattico online di 6 ore sul tema del linguaggio audiovisivo e della critica cinematografica, tenuto da due massimi esperti del settore, Roy Menarini e Riccardo Palladino. Le lezioni saranno registrate e messe a disposizione dei gruppi giuria che per diversi motivi non riusciranno a seguire, in parte o del tutto, il corso proposto.
ROY MENARINI

Roy Menarini è Professore Ordinario presso l’Università di Bologna, dove insegna Cinema e Industria Culturale. Dirige la rivista Cinergie – Il cinema e le altre arti. Studia le trasformazioni storiche e teoriche della cultura cinematografica, il cinema nazionale, le forme della critica e della cinefilia. Ha scritto numerosi volumi dedicati alla storia del cinema italiano e al cinema contemporaneo. Ha pubblicato saggi sulle principali riviste italiane di settore (tra cui La Valle dell’Eden, Bianco e Nero, Fata Morgana, L’Avventura). È consulente per la Fondazione Cineteca di Bologna e per numerose istituzioni, enti, festival.

RICCARDO PALLADINO

Riccardo Palladino è filmmaker, saggista e docente di linguaggio cinematografico. Dopo gli studi al DAMS di Bologna inizia a lavorare come filmmaker con particolare attenzione al documentario di creazione. È operatore di ripresa per il film Vestiti di Vita di Daniele Segre. Nel 2014 realizza il  suo primo mediometraggio documentario, Brasimone, inserito tra i migliori film d’esordio, per la sezione del cinema del reale, nel libro “Esordi Italiani. Gli anni Dieci del cinema” (Marsilio, 2015). Tra i festival a cui ha partecipato Brasimone: Visions du Réel, Bellaria Film Festival, Visioni Fuori Raccordo, Perso – Perugia Social Film Festival, Trento Film Festival. Nel 2017 realizza Il Monte delle Formiche, documentario prodotto da Cameramano, Minollo Film con RAI cinema, presentato in anteprima mondiale al Locarno Festival nel concorso Cineasti del Presente. Nel 2020 ha ultimato il cortometraggio Il silenzio del mondo, proiettato in anteprima mondiale al Filmmaker Festival di Milano.